Tel 0341364956 - Fax 0341364959 | info@omceolecco.itTel 0341364956 - Fax 0341364959 | info@omceolecco.it 

Per l'esercizio lecito della Professione di Medico Chirurgo e di Odontoiatra è obbligatorio, oltre ad essere in possesso della Laurea e della Abilitazione, anche l'iscrizione all'Albo Professionale.

Questo vale anche per gli specializzandi, in quanto anche durante la frequenza dei relativi corsi, questi esercitano a tutti gli effetti la Professione e quindi, la mancata iscrizione all'Albo, comporta l'esercizio abusivo della Professione con le conseguenti responsabilità di tipo penale.

L'iscrizione a seguito del conseguimento della Laurea e della Abilitazione avviene presso l'Ordine della Provincia di residenza, mentre in tutti gli altri casi (trasferimenti, ecc.), l'iscrizione può avvenire anche dove si esercita prevalentemente la Professione.

Da quest'anno la TASSA ANNUALE riservata ai Colleghi NEO ABILITATI è stata ridotta ed è pari ad € 95,00.

Ricordiamo inoltre che, la Legge di Bilancio 2019 al comma 536 ha previsto  che ... "Tutte le strutture sanitarie private di cura sono tenute a dotarsi di un direttore sanitario iscritto all'albo dell'ordine territoriale competente per il luogo nel quale hanno la loro sede operativa entro centoventi giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge", disposto che si applica quindi sia alle strutture mediche che odontoiatriche.

Disciplina particolare riguarda l'iscrizione dei Professionisti appartenenti ad uno Stato membro dell'UE e di quelli Extra UE.


In questa sezione del sito trovate ai sottoriportati LINK le indicazioni e la modulistica necessaria per richiedere l'iscrizione agli Albi della Provincia di Lecco. 

SOLO per la PRIMA iscrizione di NEO laureati cittadini ITALIANI con laurea in Medicina o in Odontoiatria conseguita in ITALIA (procedura ON LINE)

Iscrizione Albo Medici

Iscrizione Albo Odontoiatri

Istanza di cancellazione dall'Albo/i

N.B.: La Tassa annuale di Iscrizione per Legge va per anno solare, non è quindi frazionabile.

La Sede dell'Ordine è situata in un palazzo degli inizi del '900 in Corso Martiri della Liberazione, 86.
Entrando nell'androne, alla vostra destra trovate l'ingresso agli Uffici. Per chi arriva con l'automobile, abbiamo 2 posti auto interni disponibili. Basta citofonare per farsi aprire il cancello.

Il Co.Ge.A.P.S. (Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie) è un organismo che riunisce le Federazioni Nazionali degli Ordini e dei Collegi e le Associazioni dei professionisti coinvolti nel progetto di Educazione Continua in Medicina. 


Il Co.Ge.A.P.S. nasce per essere lo strumento attuativo della Convenzione stipulata con il Ministero della Salute che prevede la realizzazione di un progetto sperimentale per la gestione e certificazione dei crediti formativi ECM, l'istituzione di una anagrafe degli professionisti sanitari e l'allestimento di un servizio tecnico permanente di aggiornamento dedicato ai rapporti con gli enti pubblici. 

Il Co.Ge.A.P.S., in particolare, ha per oggetto:

  • la realizzazione di un progetto unitario e condiviso per la gestione e la certificazione dei crediti formativi acquisiti dai singoli professionisti della salute sulla base dei criteri e delle modalità stabiliti dalla Commissione Nazionale ECM nell'ambito del progetto nazionale di Educazione Continua in Medicina;
  • la realizzazione di un sistema operativo unitario per la gestione e la certificazione dei crediti formativi;
  • la gestione operativa del sistema unitario in fase sperimentale e in fase applicativa in condizione di parità tra tutti i consorziati, compreso il reperimento di finanziamenti e tecnologie per i medesimi;
  • la realizzazione di studi e di progetti di fattibilità in relazione alle singole attività dei consorziati ed a favore di questi ultimi in materia di ECM.

In particolare il progetto sperimentale prevede:

  • La gestione dell'anagrafe centralizzata che integrata con i sistemi locali dei singoli ordini professionali si ponga come unico compito quello di favorire una visione unica e globale dell'operatività senza eludere né togliere le competenze demandate legalmente a ciascun ordine professionale.
  • Il portale internet, un punto di riferimento non solo per i professionisti sanitari relativamente a funzionalità di anagrafica ed ECM ma vuole anche essere uno strumento per una migliore comunicazione istituzionale e professionale. Il portale costituisce, inoltre, un punto di accesso per l'erogazione dei servizi di anagrafica e di ECM poiché è un sistema predisposto per l'autenticazione e la profilazione degli utenti a garanzia delle Istituzioni di riferimento.

Elenco degli attuali componenti del Co.Ge.A.P.S.
  Denominazione Sigla Professione  
1 Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri F.N.O.M.C.eO. Medico Chirurgo F
e
d
e
r
a
z
i
o
n
i

N
a
z
i
o
n
a
l
i
Odontoiatra
2 Federazione Nazionale Collegi Provinciali Infermieri Professionali, Assistenti Sanitari, Vigilatrici D'infanzia IP.AS.VI. Infermiere
Infermiere Pediatrico
Assistente Sanitario
3 Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani F.N.O.V.I. Veterinario
4 Federazione Nazionale Collegi Ostetriche F.N.C.O. Ostetrica
5 Federazione Nazionale Ordini Farmacisti Italiani F.O.F.I. Farmacista
6 Consiglio Nazionale Chimici C.N.C. Chimico
7 Consiglio Nazionale Ordine Psicologi C.N.O.P. Psicologo
8 Ordine Nazionale dei Biologi O.N.B. Biologo
9 Federazione Nazionale Collegi Tecnici Sanitari di Radiologia Medica F.T.S.R.M. Tecnico Sanitario di Radiologia Medica
10 Federazione Logopedisti Italiani F.L.I. Logopedista A
r
e
a

R
i
a
b
i
l
i
t
a
z
i
o
n
e
11 Associazione Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica e Psicosociale A.T.R.P.P. Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica e psicosociale
12 Associazione Italiana Terapisti Occupazionali A.I.T.O. Terapista Occupazionale
13 Associazione Italiana Podologi A.I.P. Podologo
14 Associazione Italiana Fisioterapisti Italiani A.I.F.I. Fisioterapista
15 Associazione Nazionale Unitaria terapisti della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva e Psicomotricisti Italiani A.N.U.P.I. Terapista della Neuro Psicomotricità dell'Età Evolutiva
16 Associazione Italiana Ortottisti Assistenti in Oftalmologia A.I.Or.A.O. Ortottista/ Assistente in Oftalmologia
17 Associazione Nazionale Educatori Professionali A.N.E.P. Educatore Professionale
18 Associazione Italiana Terapisti Neuropsicomotricità dell’Età Evolutiva A.I.T.N.E. Terapista della Neuro Psicomotricità dell'Età Evolutiva
19 Associazione Mercurio Podologi Internazionale A.M.P.I. Podologo
20 Associazione Igienisti Dentali Italiani A.I.D.I. Igienista dentale A
r
e
a

T
e
c
n
i
c
a
21 Associazione Italiana Tecnici Audiometristi A.I.T.A. Tecnico Audiometrista
22 Associazione Nazionale Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico A.N.T.E.L. Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico
23 Associazione Italiana Tecnici di Neurofisiopatologia A.I.T.N. Tecnico di Neurofisiopatologia
24 Associazione Nazionale Audioprotesisti Professionali A.N.A.P. Tecnico Audioprotesista
25 Associazione Nazionale Dietisti A.N.D.I.D. Dietista
26 Associazione Nazionale Perfusionisti in Cardiochirurgia A.N.Pe.C. Tecnico della Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare
27 Associazione Albo Nazionale Tecnici Ortopedici Italiani A.N.T.O.I. Tecnico Ortopedico
28 Unione Nazionale Igienisti Dentali U.N.I.D. Igienista Dentale
29 Unione Nazionale Personale Ispettivo Sanitario d'Italia U.N.P.I.S.I. Tecnico della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro Area Prevenzione

Per la normativa in tema di ECM si rimanda all'apposita sezine del portale AGENAS

 

In questa sezione è possibile effettuare le seguenti stampe, previo accesso al portale:

  • Certificato di iscrizione
  • Modello di Autocertificazione
  • Stato Pagamento Quote + stampa attestazione di pagaento

Normativa di riferimento


Art. 4-bis, c. 2, dlgs n. 33/2013

Trasparenza nell'utilizzo delle risorse pubbliche
(articolo introdotto dall'art. 5 del d.lgs. n. 97 del 2016)

2. Ciascuna amministrazione pubblica sul proprio sito istituzionale, in una parte chiaramente identificabile della sezione "Amministrazione trasparente", i dati sui propri pagamenti e ne permette la consultazione in relazione alla tipologia di spesa sostenuta, all'ambito temporale di riferimento e ai beneficiari.

 


 

 

 

Non sono stati inseriti contenuti personalizzati

In questa sezione verranno inserite informazioni e news riguardati la tematica previdenziale.

Ricordiamo che presso l'Ordine è attivo il sevizio di videoconsulenza.

Come funziona 

Ogni iscritto interessato alla comunicazione in videoconferenza deve prenotarsi contattando l'Ordine. Nel giorno fissato per l’appuntamento può rivolgere direttamente le sue domande ai funzionari della Fondazione in collegamento audio- video. Al momento della prenotazione è consigliabile che l’iscritto precisi l’argomento dei chiarimenti richiesti. Questo permette ai funzionari di arrivare in videoconferenza preparati nel miglior modo possibile sulla posizione del medico o dell’odontoiatra che incontreranno. L’iscritto può avviare la videoconferenza presso l’Ordine, sfruttando una connessione sicura che garantisce la protezione dei dati personali.

Gli altri servizi

La Fondazione ha dato la possibilità all'Ordine di organizzare un vero e proprio sportello telematico per i medici e gli odontoiatri. Agli impiegati si può chiedere di scaricare documenti utili per la propria dichiarazione dei redditi, come la Certificazione unica (Cu) o la certificazione che riepiloga tutti i contributi previdenziali versati. Per farlo è necessario compilare una delega, che è revocabile in qualsiasi momento. I funzionari sono anche in grado di fornire il servizio di busta arancione, cioè stampare le ipotesi di pensione di Quota A (per tutti), di Quota B (per i liberi professionisti) e del fondo della medicina generale per medici di famigliapediatri di libera scelta e i convenzionati della continuità assistenziale e emergenza territoriale.

Area riservata più facile per smartphone e tablet

È online la nuova area riservata per gli iscritti. La sezione, riprogettata per facilitare l’utilizzo attraverso telefoni cellulari e dispositivi mobili, consente ora di consultare con maggiore facilità i propri dati e fare gli adempimenti online. La bacheca virtuale, ridisegnata secondo i criteri del nuovo logo, si adatta infatti automaticamente a smartphone e tablet, rendendo più agevole e veloce l’accesso ai vari servizi.

Normativa di riferimento


Art. 31, d.lgs. n. 33/2013

Obblighi di pubblicazione concernenti i dati relativi ai controlli sull'organizzazione e sull'attività dell'amministrazione

1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano gli atti degli organismi indipendenti di valutazione o nuclei di valutazione, procedendo all'indicazione in forma anonima dei dati personali eventualmente presenti. Pubblicano, inoltre, la relazione degli organi di revisione amministrativa e contabile al bilancio di previsione o budget, alle relative variazioni e al conto consuntivo o bilancio di esercizio nonché tutti i rilievi ancorché non recepiti della Corte dei conti riguardanti l'organizzazione e l'attività delle amministrazioni stesse e dei loro uffici.
(comma così sostituito dall'art. 27 del d.lgs. n. 97 del 2016)

 


 

 

 

Non sono stati inseriti contenuti personalizzati

Oltre cento anni di solidarietà e previdenza

L'Opera Nazionale per l'Assistenza agli Orfani dei Sanitari Italiani è un Ente senza scopo di lucro nato da un'idea di un medico di Forlì, Luigi Casati, che nel 1874 la illustra al Primo Congresso Nazionale dei Medici Condotti a Padova.

In relazione alla Direttiva UE 2016/2102, è possibile segnalare  eventuali parti del sito che non risultino "accessibili".

Per effettuare tali segnalazioni inviare una mail al seguente link: info@omceolecco.it indicando il link alla parte non conforme ed il problema riscontrato oppure compila il Form per segnalare eventuali pagine non accessibili o argomenti che si vorrebbe vedere maggiormente sviluppati.

 

Vi ringraziamo fin d'ora per la preziosa collaborazione.

 

 

Segnalazioni e commenti

Nome e Cognome*
Email*
Messaggio*
Accetto le condizioni di privacy*
Verifica di non essere un Robot

 

Gli orari di apertura al Pubblico sono i seguenti:

Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09.00 alle ore 13.00

Nei giorni di Martedì e Giovedì anche dalle ore 14.00 alle ore 16.30

Telefono: 0341364956 Fax: 0341364959

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. PEC (solo per messaggi con rilevanza legale): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

CHIUSURE PROGRAMMATE DEGLI UFFICI ANNO 2020

 

Lunedì 1° giugno

da Lunedì 10 a Venerdì 14 agosto

Lunedì 7 dicembre

Martedì 24 dicembre (chiusura ore 13.00)

martedì 31 dicembre (chiusura ore 13.00)

 

 

TECNOLOGIE INFORMATICHE - INDIRIZZI APPLICATIVI ALLEGATI ALL’ART. 78

 

Il medico nell’uso di strumenti derivanti dall’uso di tecnologie di informazione e comunicazione di dati clinici deve attenersi alle seguenti precauzioni e prescrizioni.

 

1. Il medico, nell’uso di qualsiasi strumento informatico, deve acquisire il consenso al trattamento dei dati, garantire che i dati da lui raccolti siano coerenti con le finalità del trattamento stesso, nonché provvedere, per quanto di competenza, alla garanzia della pertinenza e veridicità dei dati raccolti, impegnandosi per la loro assoluta riservatezza.

2. Il medico collabora a eliminare ogni forma di discriminazione nell’uso delle tecnologie informatiche e a garantire uguaglianza nell’accesso e nell’utilizzo dei servizi sanitari nonché il recupero del tempo necessario per la relazione di cura.

3. Il medico deve utilizzare sistemi affidabili e privilegiare i servizi pubblici o privati che consentano la creazione di un formato indipendente rispetto alla piattaforma, senza che sia impedito il riuso dell’informazione veicolata, assicurandone la disponibilità, la riservatezza e le modalità di conservazione.

4. Il medico, nell'utilizzo di strumenti di comunicazione informatica, si attiene alle norme comportamentali previste dagli articoli 55, 56, 57 del presente Codice di deontologia medica e segnala all'Ordine l'apertura di siti web che pubblicizzino la sua attività professionale nel rispetto delle norme sulla pubblicità e informazione sanitaria.

5. L’uso delle tecnologie di informazione e comunicazione di dati clinici è volto alla più idonea gestione dei percorsi assistenziali e al miglioramento della comunicazione interprofessionale e con i cittadini.

6. Il medico, facendo uso dei sistemi telematici, non può sostituire la visita medica che si sostanzia nella relazione diretta con il paziente, con una relazione esclusivamente virtuale; può invece utilizzare gli strumenti di telemedicina  per le attività di rilevazione o monitoraggio a distanza, dei parametri biologici e di sorveglianza clinica.

7. Il medico, nell’utilizzo di strumenti di informazione e comunicazione di dati clinici, deve tener conto della proporzionalità, necessità e sicurezza degli interventi, nonché della eticità delle prestazioni e della deontologia dei comportamenti, al fine di conseguire la massima appropriatezza clinica e gestionale e la sostenibilità dell’uso delle risorse disponibili. Il medico nell’utilizzazione degli strumenti tecnologici di cui sopra utilizza gli stessi principi e criteri generali che regolano l’utilizzazione di qualsiasi altro strumento finalizzato all’esercizio della sua professione.

8. Il medico deve favorire l’uso delle tecnologie di informazione e comunicazione di dati clinici per la gestione della complessità propria della medicina e per il miglioramento degli strumenti di prevenzione individuale e collettiva in particolare a fronte di risultanze cliniche e scientifiche che ne documentino o giustifichino la scelta preferenziale.

9. Il medico collabora a garantire l’uso delle tecnologie di informazione e comunicazione di dati clinici ad esclusiva finalità di tutela della salute, ivi comprese le finalità di ricerca, di governo e di controllo e di telemonitoraggio della qualità e dell'appropriatezza dell'assistenza da attuarsi secondo le previsioni della vigente normativa, della raccolta, utilizzo e monitoraggio dei dati dei pazienti.

10. Il medico deve avvalersi delle tecnologie di informazione e comunicazione di dati clinici per migliorare i processi formativi anche utilizzando sistemi di simulazione per apprendere dagli errori e per la sicurezza del paziente.

11. L’uso delle tecnologie di informazione e comunicazione di dati clinici è volto alla maggiore efficienza della raccolta dei dati epidemiologici, nonché alla promozione del miglioramento delle procedure professionali e della valutazione dei risultati delle prestazioni mediche.

12. Il medico utilizza solo dopo attenta valutazione clinica, etica e deontologica i sistemi e gli strumenti di contatto plurisensoriale col paziente e agisce secondo gli indirizzi della comunità scientifica, sempre evitando il conflitto di interessi.

13. In ogni caso, il consulto e le consulenze mediante le tecnologie informatiche della comunicazione “a distanza” devono rispettare tutte le norme deontologiche che regolano la relazione medico-persona assistita.

14. Il medico contrasta ogni uso distorto o illusorio delle tecnologie di informazione e comunicazione di dati clinici sul versante commerciale, dell’informazione ai cittadini e della pubblicità sanitaria nonché l’intrusione nelle banche dati e si pone sempre come garante della correttezza, scientificità e deontologia dell’uso dello strumento informatico, assumendosi l’obbligo di segnalare all’Ordine eventuali violazioni di tali comportamenti.

torna all'inizio del contenuto